nuoto

30 Nov/ Nazionale di Nuoto I convocati per Dubai

ROMA - Quattro ori, sette argenti, sette bronzi per 18 medaglie che eguagliano il record storico di Riejka 2008. Sette quarti posti; 42 finali, 26 in ambito maschile e 16 in ambito femminile per il successo nella classifica per Nazioni, come a Helsinki 2000 in lunga, a Trieste 2005 e a Rijeka 2008. Settantasei primati personali per scalare le graduatorie europee. L'Italia può stilare un bilancio positivo all'indomani della chiusura della quattordicesima edizione dei campionati europei di nuoto in vasca corta, svoltisi al "Pieter van den Hoogenband stadium" di Eindhoven, e proiettarsi con fiducia ai Mondiali indoor, in programma a Dubai dal 15 al 19 dicembre.
"L'Italia ha vinto la classifica per Nazioni degli euroindoor che, seppur privi di grandi campioni, hanno registrato la partecipazione di Germania, Olanda e Russia al completo - afferma il direttore sportivo Gianfranco Saini - Questo risultato merita grande attenzione, non solo per la dimensione dell'evento, ma anche perché raggiunto malgrado il programma ridotto di Federica Pellegrini e la squalifica di Christian Galenda nei 100 misti che aveva chiuso al sesto posto. La scelta di allargare la convocazione ad atleti di prospettiva e di integrarla con altri che si erano particolarmente distinti nei meeting autunnali ha portato risultati superiori alle aspettative. Abbiamo tratto conferme dai leader e risposte positive dai giovani di prospettiva, già inseriti nei progetti federali e capaci di incidere a livello internazionale. Il riepilogo dei risultati indicano che l'Italia ha partecipato al maggior numero di finali della competizione in ambito maschile; mentre tra le ragazze siamo stati secondi solo all'Olanda. Le dieci presenze individuali a medaglia, la serie di primati personali, e i 19 pass iridati conquistati - dodici dagli atleti e sette dalle atlete, che si sono piazzati nei primi cinque posti delle finali di specialità - confermano la crescita del movimento dalla base ai vertici e il miglioramento complessivo nelle graduatorie europee".
 
Sulla base dei risultati degli Europei in vasca corta, la Federazione Italiana Nuoto ha il piacere di comunicare le convocazioni per i Mondiali di Dubai (24; 14 atleti e 10 atlete): Federico Colbertaldo (Fiamme Azzurre/Montebelluna Nuoto), Mirco Di Tora (Fiamme Oro/Azzurra '91), Luca Dotto (Forestale/Larus Nuoto), Paolo Facchinelli (Azzurra '91), Christian Galenda (Fiamme Gialle/CC Aniene), Edoardo Giorgetti (CC Aniene), Luca Leonardi (Fiamme Oro/Geas), Damiano Lestingi (CC Aniene), Filippo Magnini (Larus Nuoto), Luca Marin (CC Aniene), Marco Orsi (Fiamme Oro/Usip Bologna), Samuel Pizzetti (Carabinieri/Nuotatori Milanesi), Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto), Federico Turrini (Esercito/Nuoto Livorno); Chiara Boggiatto (Nuoto Livorno), Caterina Giacchetti (CC Aniene), Elena Gemo (CC Aniene), Laura Letrari (Esercito/Bolzano Nuoto), Chiara Masini Luccetti (Essecci Nuoto), Alice Nesti (Nuotatori Pistoiesi), Federica Pellegrini (CC Aniene), Alessia Polieri (Imolanuoto), Renata Fabiola Spagnolo (Fiamme Azzurre/Plain Team Veneto), Francesca Segat (Fiamme Gialle/Ispra Swim Planet).
 
In assenza dei presupposti tecnici, e in accordo coi tecnici societari, la Federnuoto ha preferito non iscrivere la staffetta 4x200 stile libero maschile. Come già comunicato da Stefano Morini - responsabile del centro federale di Verona "Alberto Castagnetti", del settore mezzofondo maschile e della 4x200 stile libero maschile - "il recupero della 4x200 è una necessità dell'intero movimento. Dal 3 all'8 gennaio 2011 inizierà un lavoro preciso, con un gruppo misto, formato da giovani e veterani, in vista dell'immediato, rappresentato dai Mondiali di Shanghai e dalle Olimpiadi di Londra, e del futuro, che ci accompagnerà ai Giochi di Rio de Janeiro 2016. Confortati dai riscontri cronometrici di Filippo Magnini, Gianluca Maglia e Alex Di Giorgio; aspettiamo i senatori Emiliano Brembilla e Massimiliano Rosolino, l'ulteriore crescita di Cesare Sciocchetti, Damiano Lestingi e Marco Belotti e ci apprestiamo a lavorare su una rosa di una decina di ragazzi giovanissimi che comprende atleti come Giacomo Ferri del 1994". 
 
Lo staff tecnico della Squadra italiana sarà composto dal capo delegazione, nonché coordinatore delle Squadre Nazionali, Marco Bonifazi, dal consigliere federale Marco Zilia Bonamini Pepoli, dalla responsabile delle relazioni esterne Laura Del Sette, dai tecnici federali Cesare Butini, Stefano Morini, Andrea Palloni e Claudio Rossetto, dai tecnici Gianni Nagni e Tamas Gyertyannfy, dal medico federale Lorenzo Marugo, dai fisioterapisti Valentina Sacchi, Enrico Giorgi e Marco Morelli. La partenza per Dubai è prevista sabato 11 dicembre.

 

 

Fonte: www.federnuoto.it

Login

Effettua il login o registrati
per accedere ai servizi extra
hai perso la password?

fotogallery

Gazzetta del Mezzogiorno 23-05-2020 Gazzetta Del Mezzogiorno 27-04-2020 Intervista Presidente Nicola Pantaleo Buona Pasqua 2020
La Repubblica 29-03-2020 Filippo De Rosa Polisportiva Delfinia coordinatori regionali salvamento FIN PUGLIA aQa Dicembre 2019 2
aQa Dicembre 2019 1 Staffetta Netium Luca Serio con il Presidente Baux ed i coach  Corrente e Tagliente Di Liddo Oro 100 farfalla Campionato Italiano Open
Gaetani Argento 200 dorso Campionato Italiano Open Castello Bronzo 200 rana campionato Italiano Open Pilato Oro 50 rana Campionato Italiano Open 2019 De Tullio Argento 400 stile Campionato Italiano Open 2019
Di Liddo Argento 50 farfalla Campionato Italiano Open 2019 campionati Italiani Open 2019 Di Liddo e Pilato Argento Staffetta 4 x 50 mista Europei Glasgow 2019 Elena di Liddo Argento Europei Grasgow 2019


Circolari GUR


corso per bagnanti


corso per istruttori