nuoto

16 Jul/ “CARTA DEI VALORI PER UNO SPORT ETICO IN PUGLIA”

«La tregua olimpica, che proteggeva gli antichi giochi, era rispettata e imposta in tutto il mondo ellenico. Noi abbiamo esteso i giochi al mondo intero. Forse possiamo estendere anche la tregua. Forse lo sport, religione del XX secolo, col suo messaggio di lealtà e di cavalleria, avrà successo dove altre istituzioni hanno fallito». Avery Brundage, Presidente del Comitato Olimpico Internazionale dal 1952 al 1972. Su iniziativa dell'Associazione "Magliabiancorossa", presieduta da Mimmo Magistro e fondata da Francesco Paolo Sisto, con il CONI Puglia, presieduto da Elio Sannicandro, con l'alto patrocinio di Mario Pescante, Vice Presidente del Comitato Olimpico Internazionale, è promossa la sottoscrizione, su base volontaria, della "Carta dei Valori per uno sport etico in Puglia" da parte delle società e associazioni sportive pugliesi. Sottoscrivere la Carta dei Valori significa riconoscere non soltanto la fermezza dei princìpi, ma soprattutto accettare, consapevolmente, tutte le responsabilità che si accompagnano all'esercizio dello sport. La "Carta dei Valori per uno sport etico in Puglia", come accaduto in altre regioni, è volta a sostenere la formazione di atleti, allenatori, dirigenti sportivi, genitori, tifosi, operatori del sociale, sponsor e rappresentanti di istituzioni pubbliche capaci di perseguire i valori autentici dello sport sano, in linea con quanto indicato dal Comitato Olimpico Internazionale nel suo codice comportamentale.

 

CARTA DEI VALORI PER UNO SPORT ETICO IN PUGLIA

Io, con la sottoscrizione della "Carta dei Valori per uno sport etico in Puglia", mi impegno, anche nella mia qualità, nello sport e nella vita :
- a privilegiare la centralità della persona, nella sua identità fisica e morale;
- a rispettare la mia persona ed i tempi di crescita e maturazione fisica e morale;
- a rispettare gli altri nella loro identità fisica e morale;
- a fare della lealtà e della onestà il pilastro irrinunciabile del mio comportamento, anche nell'ambito della competitività;
- a rispettare le regole della competizione, con fiducia in chi le amministra, in campo e fuori, con deciso rifiuto di mezzi illeciti o anche semplicemente scorretti per assicurarsi la vittoria;
- ad evitare ogni reazione conseguente ad eventi sportivi che non sia assolutamente rispettosa delle regole del vivere civile.
- a considerare lo sport un importante presidio fisico e morale per migliorare la qualità della vita, unica finalità di ogni evento sportivo.


In fede.

 

 

Associazione “Magliabiancorossa – Lealtà nello sport, lealtà nella vita”

Login

Effettua il login o registrati
per accedere ai servizi extra
hai perso la password?

fotogallery

locandina taranto swimming race 2 Locantina taranto swimming race 1 Nando Pesci Pallanuoto
Locandina campionati Italiani Estivi 2019 quotidianodelsudedpuglia22-07-19 Gazzetta del Mezzogiorno 10-07-2019 gaetani-pilato kazan 2019
team puglia kazan 2019 Bari-Taranto u13 Waterpolo Bari prima classificata Final Six under 13 2019 Baux Mediterraneo Taranto seconda classificata Final Six under 13 2019
Fimco Sport terza classificata Final Six under 13 2019 Patrizia Zappatore premia Michele Misceo Patrizia Zappatore premia Giuseppe Cautilli Premiazione Andrea Liso per Pasquale Cascone
I consiglieri regionali FIN Massimo Donadei e Giovanni Tau wp1-mediterraneo 9 wp1-mediterraneo 8 wp1-mediterraneo 7


Circolari GUR


corso per bagnanti


corso per istruttori